COMMISSIONE TECNICA, 14 novembre 2013 – Verbale

VERBALE COMMISSIONE TECNICA

14 novembre 2013

Arese

 

Presenti:

BIBLIOTECA                                                         RESPONSABILE

ARESE MARIA GRAZIA CISLAGHI
BARANZATE NICOLA VISALLI
CERRO MAGGIORE NILA MERAVIGLIA
CONSORZIO GIANNI STEFANINI
CONSORZIO RINO CLERICI
CONSORZIO FORTUNATA LOVISO
CONSORZIO MAURA BERETTA
GARBAGNATE MILANESE M. MARZENA
LAINATE ELENA DADDA
LEGNANO DORIANA COZZI
NERVIANO CRISTIANA ZOIA
PADERNO DUGNANO FRANCA DE PONTI
RESCALDINA MARIO DOMINA
RHO ELISABETTA SPERATI
RHO AMBROGINA BANFI
RHO ROBERTO TURATI
RHO POPOLARE MARIAGRAZIA LANDONI
SAN GIORGIO SU LEGNANO PAOLA DOTTO
SENAGO ROBERTO MAURI
SESTO SAN GIOVANNI ANNA ENRINI
SETTIMO MILANESE LUCIANO RIZZELLO

O.d.G

1) Bilancio di previsione 2014 – Azioni e strategie per lo sviluppo delle biblioteche

La commissione si apre alle ore 10.30

Gianni Stefanini prende la parola informando i presenti che il Cda, nella seduta del 6 novembre scorso,  ha accolto la proposta, emersa nella consultazione dei bibliotecari del 29 ottobre scorso, di non procedere con l’ipotesi della tessera utente plus. Il Cda ha altresì ha deliberato i rimborsi per i solleciti,  che saranno operativi a partire dal prossimo gennaio, ed ha condiviso il suggerimento della CT di ridurre le tariffe. Rino Clerici sui rimborsi sta stendendo il protocollo operativo e per la fine di novembre partirà la campagna comunicativa, una delle nuove voci d’investimento economico previste per il rilancio dei servizi. Alla domanda di Giulio Fortunio se è prevista una posta in bilancio sul rimborso spese per i solleciti, risponde che essendo un dato ancora di “grezzo” è da definire dettagliatamente. Grazia Cislaghi esprime delle perplessità sul rimborso perché ritiene potrà avere l’effetto di deterrente per una percentuale significativa di utenti. Gianni Stefanini risponde che il punto è stato accolto dalla maggioranza e non può essere rimesso in discussione. Prosegue ricordando che questa azione rivestirà un valore educativo per l’utente e nel tempo tenderà a non dare più nessun introito. Rino Clerici interviene ricordando che la mancata restituzione di un libro è da considerarsi un vero e proprio danno economico. Se si ipotizza una mancata restituzione di 2 mesi in realtà è come se noi avessimo una riduzione del 50% sugli acquisti. La manovra  avrà inoltre un effetto positivo su quella fascia d’utenza in aumento che lamenta i  lunghi tempi d’attesa causati dai ritardi nella resa dei prestiti. Interviene Grazia Cislaghi sollevando il tema della mancanza di un coordinamento acquisti che non è più fatto da tempo. Questo soprattutto per poter tenere sotto controllo il numero eccessivo delle prenotazioni in rapporto al numero di copie. Rino Clerici condivide l’osservazione di Grazia Cislaghi e propone, sulle opere che  presentano numerose prenotazioni, di adottare dei sistemi automatici in grado, superato un indice prestabilito di prenotazioni, di avviare automaticamente l’ordine d’acquisto presso il fornitore. Sarà inoltre necessario rivedere la politica dei prestiti estivi . L’avviso di restituzione all’utente, che ricorda partirà da gennaio p.v., avverrà in una prima fase via posta elettronica, solo in seguito, in caso di mancata consegna, vi sarà l’invio del sollecito cartaceo con l’equivalente richiesta di contributo per le spese di spedizione. Vi sarà quindi all’inizio una multa “virtuale” e successivamente, quando la comunicazione sarà inviata, ad una data da stabile, l’utente per essere riammesso al prestito dovrà pagare 1 euro. Si sta pensando anche di proporre all’utente la passibilità, a fronte di un pagamento di 5 euro annuali, all’invio di circa 50 SMS annuali di avviso dei prestiti in scadenza. Interviene Mariagrazia Landoni richiamando la necessità che sia esplicitato nella campagna comunicativa che queste nuove regole siano a consortili e alle quali le biblioteche dovranno attenersi. Chiede inoltre che non vengano coinvolti bambini ed anziani, che nella maggior parte dei casi, non hanno e-mail o cellulari. Conclude chiedendo che venga dato maggior peso ai bibliotecari in caso l’utente dichiari di aver restituito il volume. Giulio Fortunio chiede a Stefanini quali sia l’opinione degli amministratori in merito all’adeguamento ISTAT. Stefanini risponde che ad oggi diverse sono le posizioni. Fortunio ritiene che sia necessaria una calendarizzazione dei lavori della CT per il 2014. Gianni Stefanini interviene proponendo, per evitare incontri che non siano operativi, di lavorare per gruppi aperti nei quali, a seconda dei diversi argomenti trattati, la CT possa partecipare nelle persone dei suoi componenti per scelta, competenza o affinità. Conclude invitando la CT a darsi una propria struttura ricordando che, così come prevede lo Statuto, il direttore partecipa alla CT e non la governa. Interviene Franca de Ponti propone, sull’esempio di Supermilano, che i partecipanti della CT rappresentino non solo se stessi ma tutti coloro che per motivi differenti non possono partecipare.  Propone che nel primo semestre 2014 si proceda ad una calendarizzazione degli incontri in modo da consentire, soprattutto con le realtà che hanno un numero di personale sufficente a garantire i servizi di front office , di poter indicare la disponibilità del proprio personale. Prosegue ricordando che occorrerà riflettere, sulla base della precedente esperienza del gruppo sulle Regole, se questi gruppi saranno di supporto o decisionali.

Mario Domina chiede di verificare la possibilità,  per i bibliotecari che non potranno mai partecipare dovendo garantire il servizio di apertura, di utilizzare forme di partecipazione sfruttando le possibilità offerte dal web 2.0.

Sono illustrati da parte di Rino Clerici i primi dati dell’indagine IPSOS  agli utenti e in particolare sottolinea che:

-       Il 60% si dichiara non contrario a forme di pagamento;

-        Se non fosse possibile mantenere il servizio gratuito dovendo pagare si è disposti a pagare oltre le 10 euro.

Si decide che nella prossima CT vi sarà una presentazione dettagliata dei risultati dell’indagine, in corso di elaborazione,  che sarà riassunta in modo da presentare i dati più significativi oltre ai citeri metodologoci utilizzati. Prosegue informando che anche l’indagine sulla customer satisfaction sui servizi è conclusa e anch’essa sarà oggetto della prossima CT.

Rino Clerici informa i presenti che saranno organizzati 2-3 incontri sulla gestione delle pagine in webopac previste per il 3 e 4 dicembre p.v. Gli incontri prevderanno una prima parte informativa e a seguire esercitazioni pratiche.

A gennaio 2014 vi saranno sessioni su Clavis, Ubuntu e i cambiamenti di versione.

Documento sul bilancio di previsione 2014 presentato

Bilancio_2014_preventivo

La commissione tecnica si conclude alle ore 13.15

Aggiornamento di manutenzione 2.6.9 di ClavisNG

Lunedì 21 Ottobre 2013 verrà rilasciato l’aggiornamento 2.6.9 di ClavisNG.

L’operazione avverrà in maniera trasparente senza nessuna interruzione del servizio in orario di apertura delle biblioteche.
In caso di necessità il gestore degli aggiornamenti provvederà automaticamente a non consentire l’accesso al gestionale per il tempo necessario (mai in orario di apertura).

In questo rilascio di manutenzione sono stati corretti alcuni malfunzionamenti relativi a scaffali.
In più è stata potenziata la gestione della data di scarto per gli esemplari e la catalogazione codificata per i materiali cartografici.

Di seguito l’elenco dettagliato degli ID dei ticket di sviluppo chiusi da questo aggiornamento.

Migliorie e nuove funzionalità

  • [CNG-406] – Se lo stato di un esemplare viene modificato da scartato ad uno stato diverso, la data e il provvedimento di scarto vengono rimossi
  • [CNG-407] – E’ stata aggiunta la possibilità di compilare data di scarto e provvedimento al plugin di scarto esemplari da scaffale
  • [CNG-413] – E’ stato aggiunto il campo di ricerca Username al modulo di ricerca utenti
  • [CNG-442] – Nel caso di titoli non significativi ora viene visualizzato il titolo superiore nelle pagine Ricerca Catalogo e Dettaglio Notizia

Bug risolti

  • [CNG-452] – Risolto un errore che impediva la modifica degli orari biblioteca per giorno singolo
  • [CNG-462] e [CNG-470] – Aggiornato il codice di controllo sui permessi di un operatore alla modifica dei propri dati
  • [CNG-471] e [CNG-472] – In alcuni casi non era calcolato correttamente il tipo di elementi contenuti in uno scaffale a seguito di aggiunta/rimozione: questo problema è stato risolto
A seguito dell’aggiornamento consigliamo sempre di pulire la cache del browser.
Altre informazioni sono disponibili all’indirizzo: http://docs.comperio.it/clavismanual/doku.php?id=note_di_rilascio