:arrow: domenica 20 novembre 2011

Credenze, riti arcaici e mitologia fra le pietre di un gioiello romanico

Ore 13.45 Partenza da Bollate in Pullman. Piazza San Francesco

Arrivo a Cantù, incontro con le guide e visita guidata della romanica Basilica di Galliano. La collina di Galliano, collocata a fianco dell’antica strada che da Milano portava verso Como e i passi alpini, era un’importante area sacra fin  dall’antichità. Le numerose are   ancora conservate all’esterno del complesso monumentale testimoniano la persistenza di culti pagani alle   Dee Matrone  “Gallianatium”   che sovrintendevano alla fertilità femminile oltre che alla fertilità della natura  e alle dee delle acque. Con l’avvento del cristianesimo i santi martiri canturini Adeodato, Savino  Manifredo ed Ecclesio trovano sepoltura in una  piccola basilica paleocristiana edificata probabilmente su un precedente luogo pagano di culto. Nel 1007 Ariberto d’Intimiano, figlio del feudatario e custode della chiesa di Galliano  ricostruisce la  basilica  ornandola di preziosi  affreschi, la riconsacra a San Vincenzo e ad imitazione dei grandi vescovi ambrosiani ed europei,  compie la traslazione delle spoglie dei martiri nella cripta sotterranea da lui appositamente  costruita. Numerosi sono i gioielli artistici: dagli antichi affreschi sulle pareti alla cripta con una madonna del latte del XIII secolo. Accanto alla chiesa sorge  un raro battistero su due livelli con matroneo la cui vasca battesimale  ad immersione è ricavata da una grossa macina di epoca romana. Nel 2007 è stato ricollocato nell’altare del battistero, il Chrismon, lastra marmorea  con il monogramma di Cristo e altri  simboli proveniente probabilmente dalla Basilica di San Vincenzo. Un vero enigma è l’orologio solare che si troverebbe nel battistero; sul pavimento due dischi  di pietra  ci rivolgono una muta domanda…

Al termine merenda in piedi presso la Pasticceria-Panificio Marra, uno dei locali più alla moda di Cantù, con bevande calde, buffet di dolci compresa la tipica torta di Cantù “Quater para”. Partenza per il rientro a Bollate.

Quota individuale di partecipazione € 21

Saldo all’iscrizione

Iscrizioni da sabato 15 ottobre dalle ore 9.00 – presso Biblioteca Comunale di Bollate

Per informazioni e iscrizioni: Biblioteca Comunale di Bollate – tel. 02-35005510/5 – mail: biblioteca.bollate@csbno.net

Tags: , , , ,