Sound Please

immagine dell'iniziativa

Il pianoforte in biblioteca, un’opportunità di espressione creativa per gli utenti ideata dal musicista Massimo Giuntoli, è oggetto di un finanziamento di Fondazione Cariplo ottenuto dalla Biblioteca Tilane, il Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest e l’Accademia Villa Lobos, con il sostegno dell’Associazione Amici del Senegal e dell’Istituto Gadda.

Una delle idee di fondo è mettere in discussione la condizione di silenzio sacrale comunemente associata all’immagine della biblioteca tradizionale, offrendo, per contro, quella di spazio pubblico contemporaneo, nel quale favorire un accesso più spontaneo alle esperienze culturali e dove il coinvolgimento attivo dei cittadini è gradito, stimolato e valorizzato.

Un’immagine innovativa, dunque, oltre i tabù e i contenuti “alti” non sempre in grado di includere i diversi pubblici, che rende Tilane una biblioteca ancora più ospitale ed attrattiva.

L’accesso al pianoforte per studiare, esercitarsi, esplorare è libero.
È possibile suonare il pianoforte utilizzando le cuffie in dotazione per un’esecuzione privata e silenziosa oppure senza – tutti i giorni dalle 18 a chiusura e il sabato negli orari 11-15 e 17-19.

Dotato di una tastiera perfettamente identica a quella tradizionale e in grado di fornire un suono di pianoforte campionato ad un ottimo livello di riproduzione sonora, equipaggiato con una panchetta a due posti, speaker integrato e presa per due cuffie, lo strumento consente di suonare e “giocare con la musica” a quattro mani e in maniera condivisa oppure in condizioni di assoluta riservatezza.