Sound Please

immagine dell'iniziativa

Il progetto Sound Please, rompere il silenzio nella biblioteca che cambia, giunge con il mese di maggio ad alcuni appuntamenti che renderanno visibile – ma soprattutto udibile – un percorso articolato che ha coinvolto partner e utenti.

Sabato 27 maggio sarà una giornata speciale e il gran finale non poteva che essere un evento sonoro, anzi due: l’inaugurazione dell’installazione My Soundscape e il concerto dell’ensemble Sound Please Percussion.

immagine dell'iniziativa

È un’installazione sonora realizzata dagli studenti dell’Istituto della classe II° S dell’Istituto Gadda – coordinati dal curatore del progetto Massimo Giuntoli e dal prof. Marco Giarratana. Attraverso l’analisi analitica del “paesaggio sonoro” in cui viviamo, la raccolta e la classificazione di “campioni sonori” e la rielaborazione creativa di una sequenza sonora, gli studenti hanno inteso ricreare uno scenario surreale che da una parte, mira a riprodurre un ambiente sonoro immerso nella quiete ma, dall’altra, esaspera l’aggressione acustica di suoni e rumori cui siamo soggetti quotidianamente.
L’installazione sarà accessibile al pubblico a partire dalle ore 15 di sabato 27 maggio e rimarrà in esposizione in biblioteca fino a sabato 17 giugno.

Rappresenta il punto di arrivo di un workshop di percussioni svoltosi presso Tilane per otto settimane, che ha dato vita ad un ensemble di oltre trenta elementi. Costruito su una partitura composta ad hoc dal musicista e curatore Massimo Giuntoli, il progetto si caratterizza per l’impiego di strumenti a percussione realizzati con materiali di riciclo dai bambini della Scuola Elementare Curiel, in un laboratorio condotto dagli esperti dell’Associazione Erewhon.
L’appuntamento è per sabato 27 maggio – ore 17 – Piazza della Divina Commedia.

Infine, tappa finale del progetto, l’incontro di ascolto che vedrà protagonisti gli utenti della biblioteca invitati a condividere la propria playlist musicale in un confronto “raccontato” che coinvolgerà altri cittadini.
Quando? Martedì 30 maggio – ore 21 – in biblioteca .

Un gran finale quindi, degno di questo lungo cammino musicale: incontri musicali, lezioni, un concerto a più mani, il reading poetico… e naturalmente i due pianoforti che resteranno a Tilane come eredità permanente del progetto. Gli strumenti sono a disposizione degli utenti per suonare, sperimentare e “giocare con la musica”, in cuffia o in maniera condivisa. I pianoforti possono essere infatti suonati senza cuffia in biblioteca in orari prestabiliti: tutti i giorni dopo le ore 18 e il sabato dalle 11 alle 15 e dalle 17 alle 19.

Enjoy your Sound, Please!


immagine dell'iniziativa

Quando?

Tutti i lunedì sera (dalle ore 21 alle 23) a partire dal 13 marzo fino al 15 maggio 2017

(ad esclusione del 17 aprile e del 1 maggio)

Dove?

Biblioteca Tilane

La partecipazione è gratuita, su prenotazione, ed è aperta ad ogni cittadino che abbia compiuto i 16 anni di età.

Non sono necessarie competenze musicali specifiche: il workshop, condotto dal musicista e performer Massimo Giuntoli, è strutturato in un percorso di apprendimento che darà modo a chiunque di inserirsi nell’esecuzione di una partitura originale accessibile a chi non sappia già leggere la musica, ma allo stesso tempo gratificante per ogni musicista “esperto”.

Saranno messi a disposizione gli strumenti a percussione realizzati con materiali di riciclo dagli alunni della scuola elementare Curiel di Paderno Dugnano, cui potranno affiancarsi strumenti “tradizionali” che i partecipanti vorranno portare.

Per partecipare al workshop e al concerto finale del 27 maggio:

> scarica il modulo e restituiscilo compilato presso la Biblioteca Tilane, oppure invialo all’indirizzo: soundplease@tilane.it

> o iscriviti online

Per ulteriori informazioni scrivi a soundplease@tilane.it



immagine dell'iniziativa

Il pianoforte in biblioteca, un’opportunità di espressione creativa per gli utenti ideata dal musicista Massimo Giuntoli, è oggetto di un finanziamento di Fondazione Cariplo ottenuto dalla Biblioteca Tilane, il Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest e l’Accademia Villa Lobos, con il sostegno dell’Associazione Amici del Senegal e dell’Istituto Gadda.

Una delle idee di fondo è mettere in discussione la condizione di silenzio sacrale comunemente associata all’immagine della biblioteca tradizionale, offrendo, per contro, quella di spazio pubblico contemporaneo, nel quale favorire un accesso più spontaneo alle esperienze culturali e dove il coinvolgimento attivo dei cittadini è gradito, stimolato e valorizzato.

Un’immagine innovativa, dunque, oltre i tabù e i contenuti “alti” non sempre in grado di includere i diversi pubblici, che rende Tilane una biblioteca ancora più ospitale ed attrattiva.

L’accesso al pianoforte per studiare, esercitarsi, esplorare è libero.

Dotato di una tastiera perfettamente identica a quella tradizionale e in grado di fornire un suono di pianoforte campionato ad un ottimo livello di riproduzione sonora, equipaggiato con una panchetta a due posti, speaker integrato e presa per due cuffie, lo strumento consente di suonare e “giocare con la musica” a quattro mani e in maniera condivisa oppure in condizioni di assoluta riservatezza.